Gnocchi gratinati

Gli gnocchi gratinati conditi con salsa di pomodoro fresco e formaggi sono un primo che preparo se devo lasciare pronto qualcosa per la cena nelle occasioni in cui sono fuori di casa tutto il giorno. Mi permettono, infatti, di sedere a tavola velocemente attendendo giusto il tempo della gratinatura e sono comunque un primo molto saporito. In queste condizioni non mi metto a impastare gli gnocchi altrimenti la velocità d’esecuzione va a farsi benedire e mi affido a un buon prodotto acquistato la sera prima in un piccolo laboratorio di pasta fresca. La salsa di pomodoro è quella classica che uso anche per la pasta alla Norma preparata con passata di pomodori piccadilly, aglio, basilico e olio a crudo e come formaggi adopero fiordilatte, provoletta fresca affumicata e parmigiano reggiano grattugiato. Faccio gli strati in teglia e la sera quando rientro spolvero col parmigiano, aggiungo qualche fiocchetto di burro e inforno giusto il tempo necessario per ottenere una croccante crosticina. Il piatto come vedrete dalle fotografie è veramente semplice da eseguire, assai gustoso e va accompagnato da un buon calice di vino rosso.

Gnocchi gratinati
Visione ravvicinata.

Ingredienti per quattro porzioni di gnocchi gratinati: 800 g di gnocchi di patate, salsa di pomodoro qb (considerate 1 Kg di pomodorini piccadilly), 2 bocconi di mozzarella da 100 g, 100 g di provoletta affumicata, parmigiano grattugiato qb, 5 – 6 fiocchetti di burro.

 

Cuocete la passata di pomodori piccadilly con uno spicchio d’aglio, stringetela salate, spegnete la fiamma, profumate con basilico e completate con un giro d’olio a crudo.

Gnocchi gratinati
Salsa di pomodoro piccadilly.

Scolate gli gnocchi appena vengono a galla e conditeli con la salsa di pomodoro.

Gnocchi gratinati
Gnocchi conditi.

Affettate i bocconi di fiordilatte e la provoletta affumicata poi preparate la teglia con due strati alternando gli gnocchi e le fettine di formaggio.

Gnocchi gratinati
Fiordilatte e provola affumicata.

 

Gnocchi gratinati
Teglia.

Completate spolverando con abbondante Parmigiano reggiano grattugiato e fiocchetti di burro.

Gnocchi gratinati
Teglia completa.

Infornate a 200° con funzione ventilata fino a gratinatura.

Gnocchi gratinati
Gratinatura.

Servite caldi ma non bollenti.

Gnocchi gratinati
Piatto finito.

Ho trovato buono l’abbinamento con una bottiglia di Negroamaro ma anche un Taurasi dell’azienda Feudi di San Gregorio si sarebbe perfettamente adattato.

 

Gnocchi gratinati
Negroamaro.

 

 

Precedente Bocconcini di pollo al latte Successivo Friggitelli ripieni

Lascia un commento


*