Fazzoletti al sugo di rana pescatrice

I fazzoletti conditi col sugo di rana pescatrice sono un piatto che eseguo  da moltissimo tempo, la prima volta li ho assaggiati un Puglia e mia figlia ormai ventenne ancora non era nata. Gli anni sono trascorsi ma la ricetta resta sempre molto valida in pratica si tratta di quadrati di pasta fresca piegati a fazzoletto, farciti con un sugo rosso di pesce  e passati per pochi minuti in forno in modo che diventino appena croccanti senza seccare troppo. Io per il ripieno uso la polpa di rana pescatrice ma voi potete, a vostro gusto, scegliere qualunque pesce a carni bianche basta che siano sufficientemente sode da non sfaldarsi totalmente in cottura. Per farli gratinare al meglio quando si cuoce il ripieno bisogna fare in modo che la salsa sia abbondante così ne avanzerà qualche cucchiaio  da nappare sulla superfice dei fazzoletti che poi andranno spolverati con un misto di prezzemolo tritato finemente, pane grattugiato e parmigiano mescolati in uguale quantità. Raccomandazione di rito usate pangrattato fatto da voi perché serve di grana un po’ grossolana e perché quelli già pronti non sono quasi mai di buon sapore e rovinare il piatto per questo sarebbe un vero delitto.

 

[recipe]

 

Con i fazzoletti al sugo di rana pescatrice bevete un buon bicchiere di vino bianco io ha scelto una bottiglia di Grillo della linea Tarucco prodotto dall’az. Agr. Geraci.

Grillo Tarucco

Precedente Frollini al burro di arachidi e marmellata Successivo Penne salsiccia e pomodorini datterino

Lascia un commento


*