Cestini chiusi di sfoglia e melanzane

I cestini chiusi di melanzane nascono dal riciclo di poche melanzane a funghetto che avevo cotto come contorno per una bella bistecca di controfiletto. Ne erano avanzate giusto un paio di cucchiaiate che avevo cacciato in frigo per farcire un eventuale paninazzo col prosciutto crudo, ma si sa la tentazione della pasta sfoglia per me è sempre dietro l’angolo. Zitto zitto e quatto quatto, perché mi dicono sempre che preparo ricette si sfiziose ma un po’troppo caloriche, ho tirato fuori dal frigo l’ultima confezione che avevo a disposizione e ho fatto questi cestini chiusi. Per la preparazione e la cottura delle melanzane che qui a casa da sempre chiamiamo a funghetto si sfrutta solamente la parte della buccia con poca polpa. Il procedimento per cuocerle lo trovate qui,  l’importante che ne abbiate a disposizione un paio di cucchiaiate ben fredde per ottenere 6 cestini chiusi, anzi per essere più precisi ne serve un cucchiaino ben colmo a cestino. Di wurstel consideratene due di quelli piccini che basteranno per sei cestini chiusi e che andranno ridotti prima rondelle e poi tritati grossolanamente con un coltello affilato. Come ultimo ingrediente serve del parmigiano grattugiato sempre un cucchiaino ben colmo a cestino. Io come sfoglia in questi casi uso un rettangolo 20 x 40 cm da ritagliare a cerchietti uno più grande da 8 cm di diametro per foderare lo stampo da muffin e uno più piccino da 5 cm di diametro per creare il cappelluccio dei cestini chiusi. Non la consumerete tutta ve ne avanzerà circa la metà. Se la volte utilizzare non rimpastatela o si perderà la sfogliatura, cercate piuttosto di sovrapporre al meglio l’avanzo e tiratelo col mattarello per ridargli una forma sfruttabile. Cottura al solito 20 minuti a 200° senza ventilazione e appena sono belli dorati sfornateli e lasciateli assestare. I cestini chiusi di sfoglia e melanzane vanno consumati appena tiepidi ma il sapore si apprezza al meglio da freddi peccati però che perdano un po’in croccantezza.

[recipe]

 

I cestini chiusi di sfoglia e melanzane sono ottimi sfizietti rompi fame ma potete utilizzarli anche come piccoli finger food da buffet salato, accompagnateli con una lager che abbia un non eccessivo tono d’amaro e un bella palette odorosa come la  Cittavecchia ROSSA – BIRRIFICIO ARTIGIANALE – Cittavecchia.

Cestini chiusi di sfoglia e melanzane

 

Precedente Focaccia bianca bassa da imbottire Successivo Hamburger a modo mio

Un commento su “Cestini chiusi di sfoglia e melanzane

Lascia un commento


*