Bocconcini al latte

I bocconcini al latte sono un altro di quei sfizietti che non possono mancare sul tavolo di un buffet salato. Perfetti per le festicciole di compleanno risultano graditi a tutti per il sapore dolce salato che intriga. Morbidi e leggeri i bocconcini al latte si adattano perfettamente a qualsiasi tipo di farcitura tanto che spesso li preparo per colazione e ancora tiepidi, li spalmo con burro e marmellate di vario gusto, ma come merendina pomeridiana spesso li imbottisco di salumi. Per questi bocconcini al latte valgono gli stessi pesi che vi ho dato per quelli nella versione all’olio sui 50 g, se si vuole un vero e proprio piccolo panino ma riducendo a 30 g la pezzatura diventano dei finger comodi da utilizzare per un aperitivo. Di bocconcini al latte è pieno il web ma tutti quelli che ho provato pur essendo morbidi, soffici e in media tutti di buon sapore non mi hanno mai sodisfatto per la crosta praticamente inesistente. Io invece una crosticina la volevo e così ho provato questa ricetta e sono riuscito nell’intento di ottenere una po’ di croccantezza esterna mantenendo una mollica comunque soffice. L’impasto l’ho preparato con 200 g di farina 00 e 50 g di maizena, ho impastato con latte intero e burro sciolto e poi giocando con le quantità di zucchero e sale si arriva al classico sapore adatto sia a farciture dolci sia salate. Lievito di birra ne ho usato tre – quattro grammi perché andavo un po’ di fretta alla fine non si sentiva molto ma la prossima infornata ritornerò alle vecchie abitudini e ne userò al massimo un grammo. Attenendosi al rapporto sale\zucchero descritte in ricetta, si ottengono dei panini lievemente salati e questo era il risultato che ricercavo dovendoli imbottire con un mix di salumi. Nel caso vogliate dei bocconcini al latte da usare per colazione con aggiunta di burro e marmellata giocate sulle quantità diminuendo di qualche grammo il sale e aumentando quella dello zucchero. Per la cottura portate il forno a 200° e in quindici minuti saranno cotti e ben dorati a questo punto sfornate e posateli sulla gratella a intiepidire. Se volete una crosticina appena più croccante trascorsi i quindici minuti spegnete, aprite lo sportello e lasciate i bocconcini al latte una decina di minuti in forno in modo che asciughino ancora un po’ in superficie.

 

[recipe]

 

I bocconcini al latte sono curioso di provarli con la granita, usati a colazione con burro e marmellata si accompagnano bene col classico espresso o con un buon cappuccino. Nella versione salata farciti di salumi io resto affezionato alla classica lager e se la trovo mi piace la Menabrea oppure bevo un buon Prosecco dry.

Bocconcini al latte

 

Precedente Omelette al tartufo nero estivo Successivo Crostata di fragole e ganache al cioccolato

Lascia un commento


*