Pollo alla senape con panatura e fichi secchi

Oggi vi propongo un pollo “speciale”
piu’ che altro, una panatura fantastica…
siete curiosi? mentre lo preparavo, provavo ad immaginarmi il gusto, ma… dopo averlo assaggiato, ho capito che la mia immaginazione non poteva arrivare al gusto fantastico del risultato.
Pollo alla senape con panatura e fichi secchi, strano? si, sembra, ma credetemi, anzi, provatelo e mi direte..

  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 50 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni:
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 2 Fusi di pollo
  • 3 cucchiai Senape
  • q.b. Pane grattugiato
  • q.b. Parmigiano reggiano
  • 3 Fichi secchi
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 2 cucchiai Succo di limone
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Se vi piacciono i sapori contrastanti, questo pollo è giusto per voi, il dolce dei fichi, il piccantino della senape, rende questo piatto, perfetto al palato, in famiglia, hanno tutti apprezzato, volete provare anche voi? 😉
    Iniziamo con il lavare il pollo, priviamolo della pelle..
    In una ciotola mettiamo la senape e il succo di limone, mescoliamo, tuffiamoci i fusi di pollo, massaggiamoli per far aderire bene la senape.
    Lasciamo riposare in frigo per 1 ora.
    Prepariamo il mix di pane grattugiato, parmigiano, sale, pepe, un filo d’olio e i fichi secchi tagliati a pezzetti.
    Scaldiamo il forno a 200 gradi.
    Puliamo l’eccesso di senape dai fusi e impaniamoli nel mix di pane grattugiato, facciamo aderire bene premendo con le mani.
    Adagiamo i fusi su carta forno, sulla leccarda del forno, copriamo con carta stagnola e inforniamo in forno già caldo per 45-50 minuti.
    I primi 30 minuti lasciate la stagnola, poi, togliamola e creiamo quella bella crosticina.
    Sfornate, servite con una bella insalata di pomodori o cio’ che piu’ vi gusta.

Note

Naturalmente, io ho usato il pollo, voi, potete utilizzare qualsiasi tipo di carne, quella che piu’ vi gusta

Precedente Sfogline con mousse alla rapa rossa Successivo Torta di polenta con cotto, asparagi e Asiago

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.