Pesto alla rucola…

Esubero di rucola, quasi addormentata :D, non mi piace per nulla buttare le cose e
sapevo che il pesto di rucola si fa, ma avevo paura fosse troppo amaro e
cosi ci ho aggiunto una cipollina di Tropea e una patata…beh vi devo dire che
il risultato è fantastico ed è piaciuto …… la rifaro’ come faccio con il pesto al basilico,
me ne faro’ una scorta in freezer anche se,
la rucola è una pianta che troviamo tutto l’inverno e possiamo farlo sul momento..
Note le qualità e le proprietà di questa pianta erbacea,
inanzitutto le calorie SOLO 25 per 100 gr di prodotto….
per non parlare di vitamine, ferro, insomma, mangiamo la rucola con tranquillità e non solo in insalata 😀

Pesto alla rucola

INGREDIENTI

  • Rucola (la quantità decidetela voi a gusto)
  • 1 patata
  • 1 cipolla rossa di Tropea
  • parmigiano Qb
  • olio evo
  • sale

PROCEDIMENTO

Prepariamo il pesto alla rucola…cominciamo…
Peliamo una patata, sciacquiamola e tagliamola a tocchetti non troppo grossi e mettiamo in una padella con un filo d’olio, tagliamo la cipolla e uniamola alla patata, aggiungiamo un po’ d’acqua (lo faccio per evitare il soffritto) e lascio stufare per circa 10 mn, aggiustiamo di sale, uniamo la rucola ben lavata, lasciamo altri 3 mn e spegniamo.
Trasferiamo tutto nel boccale del frullatore o in una ciotola (se usate il minipimer)  con un filo d’olio e un po’ di parmigiano, frulliamo bene, se fosse troppo asciutto, nel momento di condire la vostra pasta o riso (fantastico il riso alla rucola), aggiungete qualche cucchiaio di acqua di cottura…

Se vi è piaciuta la ricetta del Pesto alla rucola…, condividetela, lasciate un commento, un consiglio, una critica, mi aiuterete a crescere e a migliorare..
Seguitemi anche su Facebook, Instagram, Pinterest, Google+ e Twitter, cliccate sui tasti social a lato pagina o in alto alla ricetta, vi aspetto alla prossima ricetta
Grazie a tutti per l’affetto

Precedente Tagliolini con crema allo speck Successivo Muffin di Melanzane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.