TORTA MIMOSA

Devo ammetterlo, sono una tipa abbastanza golosa ma, quando si tratta di torte da compleanno non mi viene la solita acquolina in bocca. Tutti quegli strati di panna e quel retrogusto alcolico delle bagne da pasticceria proprio non fanno per il mio palato..
E allora che si fa?? non mangio torte?..no, assolutamente! Ho le mie eccezioni e la Torta Mimosa è uno di queste.
Così,in occasione del compleanno del mio fratellino, l’ho preparata come piace a me: con una crema golosa e un pan di spagna bagnato nello sciroppo d’ananas!!…Una vera goduria!! 🙂
Io ho messo solo sciroppo d’ananas ma nella lista di ingredienti che vi darò di seguito ho incluso anche del liquore da emulsionare con lo sciroppo per farne una bagna alcolica. Le proporzioni per la bagna alcolica sono 1:2 cioè per ogni parte di alcool vanno aggiunte due parti di acqua o di sciroppo.
Se non ci sono bimbi o persone che non mano l’alcool nelle torte, potete usare questa bagna altrimenti buttatevi sullo sciroppo d’ananas che, vi assicuro, non ha nulla da invidiare alla bagna alcolica!;-)
Ma ora vediamo come preparare la nostra torta..

Torta Mimosa

Torta mimosa - CookKING
Ingredienti:
Pan di spagna:
240 gr farina
240 gr zucchero
1 bustina di lievito per dolci
6 uova
1 pizzico di sale
scorza di 1 limone
Crema Chantilly:
6 tuorli
700 ml latte
200 gr zucchero
80 gr farina
1 bacca di vaniglia
250 ml panna fresca
Per la bagna:
100 ml succo d’ananas sciroppata
50 ml Cointreau (facoltativo)

Preparazione:

  • Pan di Spagna
    Dividere i tuorli dagli albumi (bianchi) e montare quest’ultimi con un pizzico di sale. Incorporare lo zucchero ai tuorli (rossi) ed amalgamarli con l’aiuto di uno sbattitore fino a formare una crema.
    A questo punto unire anche la farina setacciata con il levito e la scorza del limone, mescolare il tutto ed incorporare pian piano anche il composto di albumi montato in precedenza.
    Amalgamare mescolando sempre dal basso verso l’alto in modo da non smontare gli albumi fino ad ottenere un composto cremoso pronto per essere infornato.*
    Versare in una teglia di circa 24 cm di diametro ed infornare a 180° per 30 minuti controllando che la cottura con l’aiuto di uno stuzzicadenti (introdurre lo stuzzicadenti nel pandispagna, se ne esce asciutto è pronto). Una volta pronto, sfornarlo e lasciarlo raffreddare.
  • Crema Chantilly
    Portare a bollore il latte con la polpa della bacca di vaniglia.
    Nel frattempo montare i tuorli (rossi) con lo zucchero finché non si sarà formato un composto cremoso al quale aggiungere la farina setacciata, la vanillina e il pizzico di sale. Mescolare bene fino a formare una crema e cominciare a versare il latte caldo a filo avendo cura di amalgamarlo bene al resto degli ingredienti.
    A questo punto porre il recipiente con la crema ottenuta sul fornello (fiamma al minimo) mescolando bene per evitare la formazione di grumi finché il composto non si sarà rappreso. Coprire la crema con la pellicola (avendo cura che sia attaccata alla superficie per evitare che si formi la patina superiore) e lasciarla raffreddare.
    Montare la panna (fredda) e, una volta che la crema si sarà raffreddata, incorporarla man mano a quest’ultima con movimenti dal basso verso l’alto per evitare che si smonti.
    A questo punto anche la crema chantilly è pronta, non resta che unirvi l’ananas sciroppata ridotta a piccoli pezzi.
  • Composizione della torta
    Rifilare il pan di spagna: tagliare i bordi più scuri e la calotta. Dividere in tre dischi il pan di spagna rimasto tagliandolo orizzontalmente e ricavare da uno dei dischi dei cubetti da usare successivamente come decorazione per la torta.
    Bagnare il primo disco con la bagna di sciroppo d’ananas e liquore e versarvi il composto di crema chantilly e ananas; ricoprire con il secondo disco bagnare anch’esso con lo sciroppo e terminare guarnendo i lati e la superficie con la crema rimasta. Cospargere tutto con le briciole di pan di spagna, ricoprire con una spolverata di zucchero a velo e riporre in frigo per almeno 3-4 ore.
    …Buon appetito!! 😉

*CookKING TIPS: un trucchetto per capire se il composto è pronto è verificare che “scriva” cioè verificare che facendo cadere un po’ di impasto ” a filo” dallo sbattitore, non affondi immediatamente ma resti sulla superficie della torta formando come una scritta.
Se questo non avviene, vuol dire che le uova non sono ancora ben montate e occorre continuare la lavorazione.

 
Print Friendly, PDF & Email
Precedente STRACCETTI DI POLLO CON PEPERONI E CURRY Successivo FRITTATA DI ASPARAGI

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.