Soda Bread: pane senza lievito

Vagando nel web in cerca di prelibatezze accessibili anche a me, povera sfigata a cui sono stati banditi i lieviti :'(  , ho trovato un mondo di cui non avevo mai saputo l’esistenza… Insomma, grazie alla mia recente scoperta di intolleranza ho arricchito il mio ricettario e, soprattutto, ho risvegliato in me una voglia assurda di sperimentare!! ^_^
E, allora, abbandoniamo per un po’ le bustine lievitanti e buttiamoci nel magico mondo dei LIEVITI FREE!! 🙂
soda bread- Pane di kamut  senza lievito mix - CookKING
La prima ricetta che ho voluto sperimentare è un PANE SENZA LIEVITO conosciuto anche come IRISH SODA BREAD, dato che si tratta proprio di un pane di origine irlandese. La sua particolarità è che non richiede tempi lunghi di lievitazione, anzi non ne richiede proprio, e non contiene lievito!. Lievita infatti direttamente nel forno, un po’come una torta, grazie alle proprietà del bicarbonato che, unito al succo di limone (acido+base), crea una falsa lievitazione.

Una ricetta da tenere sempre a portata di mano che si realizza davvero in pochissimo tempo e con pochi ingredienti e, se conservato in un sacchetto di plastica, si mantiene morbido per diversi giorni.
Perfetto con un velo di burro e salmone affumicato o con formaggi e affettati ma è fantastico anche con qualcosa di dolce come marmellata o crema di cioccolato.
Io ne ho realizzata una versione un po’ rivisitata aggiungendo alla farina bianca della farina di kamut (per dargli un gusto un po’ più rustico) e ho arricchito l’impasto con semi di lino e semi di sesamo a guarnizione.
Le possibilità di variazione sono infinite, basta mantenere la proporzione di base e poi si può sperimentare con le farine che più ci piacciono: grano saraceno, farro, farina integrale… e poi l’impasto può essere arricchito con semi lino,semi sesamo, semi di girasole ma anche con un po’ di uvetta sultanina che secondo me ci starebbe benissimo. Insomma, basta un po’ di fantasia e il gioco è fatto!!
Ma ora mettiamoci al lavoro! 🙂

Ingredienti*: Soda Bread, pane senza lievito - CookKing
300 gr di farina bianca 00
200 gr di farina di kamut (per conferire un sapore più rustico, sostituibile con farina bianca, farina integrale, farina di grano saraceno, farro..)
350 gr di latte
1 cucchiaio di succo di limone
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato di sodio
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale
semi di lino (io ne ho usati 2 cucchiai)
Guarnizione: semi di sesamo

Preparazione:
Iniziare innanzitutto raggruppando i componenti secchi (le farine, il sale, lo zucchero ed il bicarbonato) in una terrina e mescolando il tutto.
In un’altra terrina mescolare il latte, il succo di limone e l’olio e versarli poi nel composto di farine ed altri ingredienti secchi.
Infarinarsi le mani e lavorare l’impasto (che deve essere morbido e un po’ appiccicoso) nella terrina cercando di creare una palla.
Infine unire i semi di lino o altri semi scelti per arricchire il vostro pane.
Cercare di lavorare l’impasto il meno possibile, altrimenti si rischia che il pane una volta in forno si gonfi poco.
Formare una palla, cospargerla con i semi di sesamo e posizionarla su una teglia del diametro di cm. 25-28, ricoperta con carta forno inumidita (per mantenere la cottura del pane in ambiente non troppo secco).
Formare una pagnotta bassa (deve essere alta circa 3 cm), incidere con un coltello una croce profonda e lasciarla riposare coperta per circa 30 minuti.
Infornare a 220° per 40 minuti circa, coperta con carta alluminio, quindi scoprire e lasciare in forno per altri 10 minuti, finché avrà formato una bella crosta dorata.
Lasciare raffreddare e tagliare a fette.
..Buon Appetito!! 😉

*CookKING TIPS: Questo pane si conserva per diversi giorni e, volendo, si vuole si può anche congelare per poi scongelarlo all’occorrenza e scaldarlo un po’ prima di servire!

La ricetta originale irlandese prevede l’uso del latticello sostituibile con metà latte e metà yogurt. Se volete provare a fare questa versione gli ingredienti sono:
300 gr di farina bianca 00
200 gr di farina di kamut (per conferire un sapore più rustico, sostituibile con farina bianca, farina integrale, farina di grano saraceno, farro..)
450 ml di latticello (oppure  275 ml latte e 275 ml yogurt bianco)
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino e mezzo di sale
1 cucchiaino e mezzo di bicarbonato
semi di lino (io ne ho usati 2 cucchiai)
Guarnizione: semi di sesamo

Print Friendly, PDF & Email
Precedente INSALATA CALDA DI BROCCOLI, RADICCHIO e POMODORINI Successivo PLUM-CAKE INTEGRALE NOCCIOLE, MELE E CANNELLA SENZA UOVA E LIEVITI

4 commenti su “Soda Bread: pane senza lievito

    • cookking il said:

      Ciao Clelia! Ti ringrazio per la correzione: si è trattato di un errore di battitura che ho già provveduto a correggere.. Buona giornata! 😉

  1. antonia il said:

    Ciao,sono capitato x caso sul tuo blog ed ho questa ricetta del pane senza lievito sono molto colpito di questo fatto xché oh un figlio allergico al e vorrei sapere se è possibile usare lo tesso metodo x pizza.Grazie x le eventuali risposte.Buona notte a tutti

    • cookking il said:

      Ciao! Anch’io come tuo figlio sono intollerante ai lieviti ed è proprio dopo questa scoperta che ho cominciato a provare ricette come questa del soda bread in cui non ne è previsto l’uso.
      Io uso il bicarbonato come alternativa al lievito sia nei dolci che nel pane mentre per la pizza uso una miscela di cremor tartaro e bicarbonato (che però non da gli stessi risultati del lievito di birra) oppure il lievito madre (che ha consigliato di fare il nutrizionista che mi sta seguendo).
      Sul mio blog trovi un post con tutte le indicazioni per sostituire il bicarbonato al lievito chimico nella preparazione dei dolci http://blog.cookaround.com/cookking/lievito-casalingo-valido-sostituto-lievito-chimico-preparazione-dolci-pane-focacce/ ed anche un articolo sul lievito madre!! Spero di esserti stata d’aiuto, buona giornata e buona cucina!! 😉

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.