Come sostituire il burro in cucina

Il burro è un alimento facilmente digeribile e ricco di vitamina A con  un alto valore energetico; questa caratteristica, unita anche all’alto contenuto di colesterolo, lo rende inadatto ad un consumo frequente.
Per far fronte all’esigenza di rimpiazzare l’uso del burro l’industria alimentare ha messo in commercio la margarina: principale surrogato vegetale del burro che sostituisce i suoi grassi animali con grassi vegetali ottenuti tramite processi chimici (idrogenazione) che li rendono molto più dannosi dei grassi che rimpiazzano.
E allora come sostituire il burro in cucina senza far ricorso alla margarina o ad altri surrogati industriali??Come sostituire il burro in cucina - CookKING

Per le ricette dolci & salate:

Olio extravergine d’oliva
È il principale sostituto vegetale del burro, soprattutto se usato come condimento.
Si può sostituire il burro con una dose di olio evo senza alterare la riuscita dei nostri piatti. L’unica cosa da tenere bene a mente è la differente composizione dei due elementi: infatti l’olio è un grasso al 99,9% mentre il burro è composto dall’ 83% di grasso e per la restante percentuale è latticello. Quindi nel sostituire il burro con l’olio bisogna tener conto della percentuale di acqua di scarto tra i due grassi.
Quindi possiamo quindi dire che: 100 g di burro corrispondono possono essere sostituiti con 83 g di olio di oliva.

Burro vegetale homemade:
Il burro vegetale fatto in caso è una valida alternativa al burro vaccino che elimina il problema dei grassi idrogenati presenti nella margarina e negli altri sostituti vegetali burro di produzione industriale.
Ricetta Burro vegetale homemade:
Ingredienti (per 100 gr burro):
100 gr olio e.v.o. o olio di semi biologico
50 gr di latte di soia naturale (senza zuccheri o aromi aggiunti)
due pizzichi di sale
qualche goccia di succo di limone
Procedimento:
In un recipiente versare l’olio, aggiungere il latte di soia ed infine il sale ed il succo di limone. Frullare il tutto con un frullatore ad immersione finché il composto non raggiunge una consistenza cremosa (bastano pochi secondi).
Il burro vegetale ottenuto è adatto alla realizzazione di dolci come pasta frolla, biscotti o pasta sfoglia, brisè..

Per le ricette dolci:
Crema di mandorle ( o anche crema di nocciole, burro di arachidi..)
Le creme di frutta secca sono un’altra valida alternativa vegetale al burro nella preparazione di paste frolle e biscotti.
Ricetta crema di mandorle:
Frullare le mandorle in un mixer ad lata velocità aggiungendo, se necessario, qualche goccia di olio delicato (preferibilmente olio di riso o di mais biologico) fino a che le mandorle non avranno rilasciato il proprio olio naturale formando una crema.

Polpa di avocado
L’ avocado è un alimento ricco di grassi benefici con una polpa dalla consistenza simile al comune burro ed un sapore delicato. Queste sue caratteristiche lo rendono adatto alla  preparazione dei dolci, come torte, muffin o plumcake in sostituzione del burro.
Come sostituire la polpa di avocado al burro:
Frullare la polpa di avocado ed unirla a poco a poco al composto in modo da ottenere una consistenza simile a quella della ricetta originaria.
Il quantitativo di avocado usato può essere uguale a quello previsto per il burro, in modo da sostituirlo totalmente o si può usare metà burro e metà polpa di avocado.

Per ricette salate:
Tahin: crema di semi di sesamo
La crema di semi di sesamo, conosciuta come tahin, è un valido sostituto del burro per tutte le ricette salate. Ha un gusto molto deciso quindi  può essere usata per sostituire totalmente il burro o solo in parte, magari unita ad una parte di olio e.v.o.
Ricetta Tahin:
Tostare i semi di sesamo in padella senza aggiungere olio. Passarli nel mixer frullandoli a velocità via via sempre maggiore e versando nel composto anche qualche goccia di olio d’oliva o di sesamo. Frullare il tutto finché non si ottiene una crema liscia ed omogenea.
Questa crema è ottima per sostituire il burro come condimento, per arricchire le insalate, per mantecare i risotti e per preparare salse e besciamelle.

Le alternative al burro, dunque, sono molteplici e l’uso di questi sostituti non inficia la riuscita della ricetta: l’importante è capire quale sia il composto sostitutivo più adatto alla ricetta che si vuol realizzare.
Per salse e dolci semplici e spugnosi (tipo pan di spagna) l’olio è un ottimo sostituto, mentre per tutti i composti in cui  è indispensabile una consistenza burrosa (tipo frolle, biscotti, sfoglia) i sostituti migliori sono quelli che replicano la cremosità tipica del burro come il burro vegetale o la crema di semi di sesamo.

… Buon appetito, CookKING! 😉

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Burro: verità, falsi miti e validi sostituti. Successivo Torta soffice al limone e cannella (senza uova e senza latte)

Un commento su “Come sostituire il burro in cucina

  1. Silvia il said:

    Buongiorno, vorrei chiedere se nella ricetta del burro vegetale, si può sostituire latte di soia con un altro tipo di latte, per esempio latte di cocco ? soia aiuta a gelificare l’olio ? Grazie
    Silvia

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.