Bucatini cacio&pepe al profumo di limone

Buongiorno CokKing friends oggi voglio portarvi nella mia cucina per un pranzetto veloce ma davvero goloso.
L’esperimento del giorno consiste nel rivisitare uno dei grandi classici della cucina romana: la cacio&pepe.
Chi mi segue lo sa, io adoro sperimentare e mettere sempre un po’ del mio tocco nei piatti che preparo. E, proprio con questo spirito da “invasore”, ho deciso di reinterpretare a modo mio la mitica Cacio&pepe romana.
L’ispirazione per questo piatto mi è venuta in una cena qualche sera fa. Nel menù di un ristorantino della zona ho trovato dei golosissimi spaghetti cacio, pepe e lime e, dopo essermene innamorata, ho deciso di provare a farne una versione CokKing! 🙂 La tradizione prevede l’uso degli spaghetti ma io ho deciso di sostituirli con i bucatini per dare un tocco più rustico al mio piatto.*
Avendo a disposizione dei fantastici limoni biologici ho deciso di sostituire il lime con il gusto più delicato del limone e, da buon abruzzese, ho utilizzato un pecorino ben stagionato delle mie montagne. Bucatini cacio&pepe al profumo di limone - CookKing Insomma,questi Bucatini cacio&pepe al profumo di limone sono una versione della cacio&pepe “mare e monti” perché hanno il gusto deciso delle montagne d’Abruzzo e i profumi degli agrumi della costa..

Ingredienti (per 4 persone):
400 gr di bucatini
200 gr di pecorino abruzzese stagionato
q.b. pepe nero grattugiato all’istante
olio e.v.o.
1 limone biologico (scorza grattugiata)

Preparazione:
La preparazione di questi Bucatini cacio&pepe al profumo di limone è molto veloce e, se si seguono correttamente le indicazioni, è anche abbastanza semplice.
Iniziare ponendo sul fornello una pentola con dell’acqua nella quale cuoceremo la pasta .
Nel frattempo che aspettiamo che l’acqua arrivi a bollore possiamo iniziare a grattugiare il pecorino e il pepe nero.
Io ho usato un pecorino abruzzese stagionato, ovviamente è perfetto anche il pecorino romano mentre sconsiglio quello sardo.
Grattugiare anche la scorza di limone, stando attenti a non grattare la parte bianca subito sotto la buccia che, essendo amara, rovinerebbe il gusto della preparazione.
Una volta raggiunto il bollore, salare, versarvi qualche goccia d’olio (evita che i bucatini cuocendo si attacchino tra loro) e buttare la pasta.
Cuocere i bucatini al dente calcolando almeno 1/2 minuti prima della fine cottura e, senza scolarla (scolandola si perderebbe tutto l’acqua di cottura che, essendo piena di amido della pasta, è indispensabile per ottenere la famosa cremina della cacio&pepe) versarla in una ciotola con la miscela di pecorino e pepe e due mestoli di acqua di cottura.
Mantecare per bene il tutto A FREDDO e, infine, unire anche la scorza di limone.
Mescolare e servire immediatamente altrimenti la pasta si fredda e il formaggio si raggruma tutto.
..Buon Appetito!! 😉

*CookKing TIPS:
1. Per far si che la pasta non si raffreddi subito mettere la ciotola in cui mantecherete la pasta qualche minuto sulla pentola in cui stanno cuocendo i bucatini. In questo modo il contenitore sarà caldo e quando verseremo la pasta il processo di raffreddamento sarà più lungo.
2.In molti ristoranti romani e non solo si usa servire la cacio e pepe con i tonnarelli all’uovo. Probabilmente è un’escamotage per incrementare il costo della cacio&pepe: i tonnarelli, infatti, sono troppo spugnosi e assorbono presto la famosa cremina che rende così golosa la cacio&pepe. Meglio optare per una pasta di semola, ottimi gli spaghetti e i bucatini.

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Rimedi anticellulite fai da te Successivo Tartufi al cioccolato e nocciole

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.