Pappa al pomodoro

 

Ed ecco qua, dopo tutta l’estate che il dolce maritino chiede la tradizionale Pappa, ho finalmente racimolato un po’ di pane raffermo per esaudire i suoi desideri.
In casa abbiamo veramente tanti pomodori super rossi dell’orto di casa che si stanno sciupando e tantissime cipolline fresche frutto di un acquisto in stock. Ed ecco allora questa rivisitazione della tradizionale ricetta che secondo la Bibbia-Petroni prevede l’uso del porro o dell’aglio al posto della cipolla e dosi differenti degli altri ingredienti….

ingredienti per 6 persone

– 300 gr pane toscano raffermo
– 1 kg di pomodori tipo costoluto fiorentino molto maturi
– 2 mazzetti di cipolline fresche
– 1 peperoncino piccante fresco
– basilico fresco
– 1 peperoncino
– 0,5 lt brodo vegetale caldo

Fase 1.
Pulire bene cipolline, eliminando le radichette e pulire i pomodori sotto acqua corrente.

IMG_3300

Fase 2.
Sbollentare per 1 minuto i pomodori in acqua bollente e spellarli.

IMG_3298

Fase 3.
In una pentola dai bordi alti, preferibilmente di coccio, versare 3 cucchiai d’olio e farci soffriggere le cipolle tagliate rondelline sottili.

IMG_3302

Fase 4.
Quando saranno ben appassite aggiungere pomodori tagliati o tocchetti, basilico tagliuzzato fine, peperoncino a pezzettini,sale e pepe. Far bollire per 5 minuti.

IMG_3310

Fase 5.
Aggiungere il brodo, far riprendere il bollore, infine aggiungere il pane a pezzi e poi spegnere. Coprire e lasciar riposare un’ora circa.

IMG_3311

Fase 6.
Trascorso tale tempo aprire il coperchio e mescolare fino a ridurre il pane in pappa. Impiattare, aggiungere un filo d’olivo e servire! Buon appetito!

IMG_3314

 

 

Precedente La panzanella creativa Successivo Filetti di merluzzo con panatura al mais e olive