Baccalà coi porri

Ovvero un classico della cucina fiorentina e soprattutto di casa nostra.

Quindi oggi niente di sperimentale nuovo o che, solo il piacere di condividere una preparazione classica semplice e gustosa con i miei venticinque lettori (in senso letterale, non come quelli di Manzoni).

Cosa serve: innanzitutto bisogna averci pensato prima, in modo da comprare e mettere in ammollo il baccalà salato per almeno un paio di giorni e cambiando l’acqua almeno 3/4 volte al giorno. Okay sì il baccalà si trova anche già ammollato, ma volete mettere la soddisfazione? Quel coso secco e striminzito tutto salato che piano piano lievita in acqua?

 Ingredienti

– 500 g di baccalà salato
– 4 grossi porri
– un barattolo di pelati
– olio
– pepe

Preparazione

1. Ammollo del baccalà

Per prima cosa bisogna tenere in ammollo il baccalà per almeno un paio di giorni, cambiando l’acqua almeno 3/4 volte al giorno. Questa fase può essere ovviata comprando il baccalà già ammollato!

2. Pulizia degli ingredienti

I puristi vorrebbero il baccalà sfilacciato, ovvero bisognerebbe armarsi di pazienza e sfilacciare il baccalà dalla propria pelle, tirando via via le falde della carne. Io personalmente adoro i cibi tradizionali…ma fino a un certo limite. Per cui il mio consiglio è strappare via la pelle tutta in una volta, togliere le lische con l’aiuto di una pinzetta e poi tagliare il baccalà a dadoni.

I porri vanno ripuliti dalle radici, lavati e poi tagliati a rondelline, compreso il verde finché è tenero. Quando arriva piuttosto in cima inizio a togliere le foglie più esterne e continuo a tagliare a rondelle l’interno,ancora morbido, in modo da minimizzare lo scarto.

3. Cottura

Per prima cosa si fanno rosolare i porri in 4/5 cucchiai di olio, poi si abbassa la fiamma e si fanno stufare ancora una decina di minuti. Poi si aggiungono i pelati e il baccalà. Il liquido dei pelati può essere usato in caso di necessità. Una trentina di minuti e via il pranzo è servito, con una bella macinata di pepe.

Il sale è bene aggiungerlo solo a fine cottura e solo se necessario… dipende tutto da quanto e come è stato in ammollo il baccalà.

Ah dimenticavo: BUON APPETITO!

094

 

I commenti sono chiusi.