La pitta fritta, tradizione calabrese

In alcuni paesi della Calabria, soprattutto quelli ancorati alle tradizioni contadine, la pitta fritta rappresenta un vero e proprio piatto tradizionale. Io ogni volta che la preparo rivivo la mia infanzia e ricordo con piacere le giornate trascorse in compagnia dei miei nonni, la cui cucina resta ancora oggi ancorata a queste antiche tradizioni.

pitta fritta

Ingredienti:

  • 300 g di farina del tipo “00″
  • sale q.b.
  • circa 200 ml di acqua a temperatura ambiente
  • olio di oliva q.b.

Preparazione:

  • La preparazione della pitta fritta consiste praticamente in una pastella. Acqua, farina e sale vanno ben amalgamati in una ciotola con l’aiuto di una frusta o semplicemente di una forchetta. Se il composto risulta troppo compatto aggiungiamo un altro po’ di acqua, se al contrario risulta eccessivamente liquido, aggiungiamo un altro po’ di farina.
  • Pronta la pastella, prendiamo una padella e facciamo riscaldare un filo di olio (la padella si dovrà semplicemente ungere).
  • Dopodiché versiamo un mestolo di pastella, cercando di formare uno strato sottile come se dovessimo fare delle crepes.
  • Una volta dorata da entrambi i lati sono pronte per essere mangiate, magari accompagnate da un buon miele d’uva.

Buon appetito!!!

Se questa ricetta ti è piaciuta e vuoi rimanere costantemente aggiornata su tutte le mie ultime novità iscriviti alla newsletter che trovi in Home Page e seguimi su Facebook.

Print Friendly, PDF & Email