Le graffe (senza patate)

Le graffe napoletane è impossibile non amarle. Calde o fredde che siano, sono comunque una delizia per i palati in qualsiasi momento della giornata. Di ricette ne circolano tante sul web, ma vi assicuro che questa è davvero strepitosa.
A me è stata suggerita da mia cugina Debora, ed è sempre nelle occasioni speciali che la rispolvero.

Jpeg

Ingredienti per circa 60 ciambelline:

  • 1 kg di farina
  • 2 uova intere
  • 2 cubetti di lievito
  • 500 ml di latte
  • 20 g di sale
  • 20 g di zucchero
  • 180 g di burro morbido

Per friggere:

  • olio di semi q.b.

Per decorare:

  • zucchero q.b.

Preparazione:

  • In una planetaria versiamo il latte, lo zucchero, il sale, il lievito, il burro e le uova. Lavoriamo il tutto per un minuto.
  • Aggiungiamo la farina e impastiamo finché il composto non risulterà morbido ed elastico (come quello della pizza).
  • Riponiamo il tutto in una ciotola, copriamo e lasciamo lievitare per almeno un’ora.
  • Riprendiamo l’impasto e formiamo tante piccole palline. Le adagiamo su una spianatoia, copriamo e lasciamo lievitare per un’altra ora.
  • In una padella dai bordi altri facciamo riscaldare l’olio di semi. Dopodiché prendiamo una pallina alla volta, la allarghiamo leggermente, la buchiamo al centro con le dita e la andiamo ad adagiare in padella.
  • Una volta dorate da entrambi i lati saranno pronte per essere scolate.
  • Subito dopo la frittura le immergiamo in un piatto pieno di zucchero.
  • Continuiamo così per tutte le ciambelline.

Ed ecco pronte le nostre graffe.

Se questa ricetta ti è piaciuta e vuoi rimanere costantemente aggiornata su tutte le mie ultime novità iscriviti alla newsletter che trovi in Home Page e seguimi su Facebook.

 

Print Friendly, PDF & Email