Rollè di vitello con prosciutto, noci e uva

14795731_10211252075526406_251907838_oBuonasera pochi ma adorati lettori,
In questi giorni, causa febbre, sono rimasta in casa al calduccio sotto circa 4 tonnellate di pile e scanalando da un programma scadente e/o trash all’altro mi sono rassegnata al fatte che alle 12 non c’è nulla di meglio da guardare de “la prova del cuoco”.
Beh, nonostante la solita stridulezza della voce di Anna Moroni, sono rimasta colpita da qualche ricetta qua e la una delle quali ho deciso di provare e poi recensire/condividere con voi qui sul mio blog.
Si tratta di un “Rollè di vitello con prosciutto, noci e uva”, il titolo è decisamente kilometrico ma non lo sarà affatto la sua realizzazione, basterà vedervi un breve video su come si lega un arrosto e il peggio sarà passato. Personalmente l’ho trovato davvero gustoso e innovativo, l’abbinamento azzeccatissimo e in linea con i primi freddi autunnali.

Ecco qui cosa vi servirà per 4 porzioni:

  • 700 gr di fesa di vitello
  • 100 gr prosciutto cotto
  • 40 gr di gherigli di noce
  • 100 gr di caciotta o qualsiasi altro formaggio a pasta filata (no mozzarella!)
  • 50 gr di acini d’uva bianca
  • 1/2 bicchiere di latte
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • una noce di burro
  • olio evo q.b
  • sale e pepe a piacere

14796171_10211252074246374_2006741698_oIntroducendo gli step per la preparazione del nostro “Rollè di vitello con prosciutto, noci e uva” sento di farvi subito un’appunto: ovviamente, se non siete esperti nel maneggiare coltellacci affilati o di tagli di carne, potrete tranquillamente chiedere al vostro macellaio di effettuare per voi la cosiddetta apertura “a libretto” (ovvero in 3) sulla fesa senza cosi rischiare un dito e la cena rovinata.
Perciò una volta pronta la carne appiattitela con un batticarne in modo che poi si cuocia uniformemente e massaggiatela su entrambe le facce con un filo d’olio evo, sale (pochissimo 14808785_10211252075166397_393775225_oaltrimenti la carne si indurirà) e pepe; spezzettare i gherigli di noce e spargerli per bene.
A questo punto iniziate il primo strato di farcitura del “Rollè di vitello con prosciutto, noci e uva” con il cotto, passare poi alla caciotta, o il formaggio che avrete scelto, già tagliato a bastoncini o a dadini abbastanza spessi. A questo punto lavare a dovere l’uva, anche qui potete usare del pizzutello o uva nera a seconda dei vostri gusti, privarla dei semini che altrimenti in cottura andranno a dare una nota acida, e spargere gli acini puliti sopra la vitella.
14799870_10211252075286400_758087965_oArrotolare il tutto e legare ben stretto il “Rollè di vitello con prosciutto, noci e uva” con dello spago da cucina in modo che il ripiano non fuoriesca (per il tutorial quello su giallozafferano è fatto davvero bene), nel frattempo scaldare una noce di burro con spezie e erbe aromatiche a piace e una volta tutto sciolto, far rosolare la carne. IO ho utilizzato timo, salvia, rosmarino e una mezza cipolla sminuzzata.
Una volta che tutta la superficie avrà acquisito un colore uniforme, sfumare con il vino bianco e lasciar cuocere per circa 40 minuti con un coperchio e bagnandolo di tanto il tanto con il mezzo bicchiere di latte, o se siete intolleranti, del brodo vegetale ogni volta che tenderà ad asciugarsi troppo.
sdjhjdTrascorso il tempo di cottura controllare che il “Rollè di vitello con prosciutto, noci e uva” sia cotto con l’aiuto di uno stuzzicadenti: se il liquido che fuoriesce sarà chiaro è pronto!
Tagliate la carne intiepidita a fette abbastanza spesse e servitele ben condite con la salsa; per ottenerne una più densa potete far addensare il fondo di cottura ponendolo sul fuoco e aggiungendo un cucchiaio scarso di farina o amido di mais.
Spero che, provando questa ricetta, vi piacerà come è piaciuta a me e magari chissà la divulgherete con amici e parenti. Vi invito come sempre a iscrivervi alla mia newsletter, un bacio a tutti e al prossimo esperimento 🙂 !14786891_10211252075566407_1451389790_o

Ricette Pasticceria, Ricette salate

Informazioni su angelicacous

Ciao a tutti cari e care! Mi presento, mi chiamo Angelica, sono una ragazza di 21 anni, appassionata di cucina e gatti, soprattutto quelli ridicolmente obesi. Ho frequentato un' accademia di pasticceria romana e ora, con mia grande gioia, lavoro presso Eataly come assistente ai corsi di cucina. In questo mio percorso cercherò di condividere con voi i miei esperimenti e ciò che io stessa apprenderò. Hi everyone, I inroduce myself, my name is Angelica, a 20 years old girl, very passionate about food and in fluffy fat cats. Nowadays I'm attending pastry academy in Rome and while looking for a job I really want to share my recipes with you all. Don't worry I'm pretty good in English (but in French and Spanish too) so if you want to ask me something I'll be glad to answer you in the best way I can :)

Precedente Pasta broccoli siciliani e salsiccia Successivo Torta al cacao soli albumi