Crocchette di mortadella e patate (la prova del cuoco)

Crocchette di mortadella e patateIngredienti:

500 g di patate da gnocchi,
1 pizzico di sale grosso,
200 g di mortadella tritata,
80 g di grana grattugiato,
sale fino, noce moscata a piacere,
2 uova fresche.

Per la panatura:

100 g di farina,
500 g di pangrattato,
3 uova,1/2 bicchiere di latte,
sale Strutto

Preparazione:

Lavare le patate sotto acqua corrente sfregando bene con le mani per togliere la terra ancora attaccata. Metterle in un tegame che le contenga abbondantemente e coprirle di acqua. Salare con sale grosso e mettere sul fuoco medio alto per 30 minuti almeno finché non risultino tenere. In una terrina larga preparate la pastella rompere le 3 uova e insaporire con il sale,allungare con il mezzo bicchiere di latte e sbatterle energicamente con la frusta. In un vassoio o meglio ancora su di un foglio di carta per alimenti stendere metà del pangrattato spolverare un vassoio largo oppure una teglia con la farina facendone uno strato leggero ma uniforme appena le patate risultano cotte, scolarle dalla acqua.

Schiacciare le patate con lo schiacciapatate lasciando cadere la polpa direttamente in una terrina e ripulendo l’attrezzo ogni volta dalla buccia che resterà attaccata. Unire la mortadella tritata, unire il parmigiano grattugiato e mescolare, aggiungere le uova, il sale e la noce moscata e mescolare nuovamente con l’aiuto di un cucchiaio togliere un quantitativo sufficiente di impasto e lavorarlo con le mani per dargli una forma che può essere tonda o cilindrica proseguendo fino a esaurimento.

Disporre le crocchette sul vassoio con la farina in modo che non si attacchino una all’ altra spolverare nuovamente con la farina e passare in frigo per 10 minuti le crocchette. Togliere dal frigo le crocchette e passarle una alla volta nella  pastella e poi nel pangrattato. Riporre nuovamente in frigo scaldare lo strutto in una friggitrice o tegame dai bordi alti quando sarà ben caldo friggere le crocchette,che dovranno essere croccanti all’esterno e morbide all’interno, quindi pochi minuti. Appena la superficie sarà dorata toglierle dal grasso caldo con una schiumarola e metterle sulla carta gialla per togliere l’unto in eccesso.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Filetto di orata con finocchietto e maionese (da La Prova del Cuoco) Successivo Spaghetti con le melanzane abbottonate (La Prova del Cuoco)

Lascia un commento