Amaretti fritti in pastella

Amaretti fritti in pastella1Volendo frittelline più piccole, per cocktail, usate i piccolissimi amaretti chiamati « nocciolini » (sono una specialità piemontese, ma venduti anche altrove). In tal caso, raddoppiate il quantitativo di amaretti. Gli amaretti fritti sono uno dei componenti del fritto misto alla piemontese, insieme ad altri ingredienti dolci e salati.

Ingredienti per 4 persone:

16 piccoli amaretti
100 g di burro o margarina
3 cucchiai di zucchero a velo
1 bicchierino di rum o brandy

Per la pastella:
100 g di farina
1 cucchiaio di olio d’oliva
1 cucchiaio di acquavite o rum
1 uovo,acqua fredda
1 pizzico di sale

Preparazione:

Con gli ingredienti descritti nelle dosi preparate la pastella per friggere (che non dovrà essere molto liquida), avendo cura di stemperare bene la farina per evitare che si formino grumi. Passate ora molto rapidamente gli amaretti, ad uno ad uno, in una fondina in cui avrete versato il bicchierino di rum (o brandy), allungato con la stessa quantità di acqua, e subito immergete ognuno di essi nella pastella preparata.

Amaretti fritti in pastella2Fateli friggere nel burro spumeggiante o nella margarina in una padella per fritti.Man mano che sono pronti, sgocciolateli con la paletta e poneteli su un foglio di carta oppure su tovagliolini affinché perdano l’eccesso di unto. Serviteli caldi su un piatto di portata, dopo averli spolverati con un po’ di zucchero a velo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
(Visited 2.601 times, 1 visits today)
Precedente Olive all'ascolana antipasto sfizioso Successivo Involtini semplici di zucchine e tonno

Lascia un commento